Incontri sul contemporaneo (2013)

Incontri sul contemporaneo
(secondo ciclo)

a cura di Stefano Ferrari e Mona Lisa Tina
in collaborazione con il gruppo PsicoArt e il gruppo “Psicologia e arte contemporanea” dell’International Association for Art and Psychology – Sezione di Bologna

Per quanto apparentemente scontato, il dialogo tra psicologia,
psicoanalisi e arte contemporanea, soprattutto a livello teorico, non è
sempre facile. Accanto alle tradizionali “resistenze” degli artisti, che si
mostrano giustamente insofferenti nei confronti di eccessive invasioni
di campo, ci sono le chiusure e le incomprensioni di una critica
psicologica che, ancora troppo legata a modelli estetici tradizionali,
rischia di confondere i propri pregiudizi con asserzioni di carattere
scientifico. Questa serie di incontri, ispirati a una prospettiva
autenticamente interdisciplinare, auspica che il rapporto tra psicologia
e arte contemporanea, messa da parte ogni reciproca diffidenza, possa
svilupparsi in modo libero e creativo

Mercoledì 20 febbraio
Stefano Ferrari e Silvia Grandi dialogano con Giorgio Bonomi sul suo libro, Il corpo solitario. L’autoscatto nella fotografia contemporanea, Rubettino 2012

Mercoledì 6 marzo
Incontro con Dino Ferruzzi direttore del CRAC- Cremona. Partecipano: Isabella Falbo e Puccio Chiesa

Venerdì 8 marzo
Incontro con Massimo Guastella (Università del Salento e direttore del MAP di Brindisi)

Mercoledì 13 marzo
Incontro con l’artista
Marina Buratti

Mercoledì 20 marzo
Incontro con l’artista
Chiara Scarfò

Venerdì 22 marzo
Incontro con l’artista
Loredana Galante

Mercoledì 3 aprile
Incontro con l’artista
Tiziana Contino

Mercoledì 10 aprile
Incontro con l’artista
Valentina Medda

Venerdì 12 aprile
Incontro con la curatrice
Carmelita Brunetti

Mercoledì 17 aprile
Incontro con l’artista
Corinna Conci

Share

La bellezza nel processo artistico e terapeutico

La bellezza nel processo artistico e terapeutico

Ciclo di lezioni e workshop di arte e danza movimento terapia
a cura di Art Therapy Italiana, sede di Bologna e International Association for Art and Psychology – sezione di Bologna

Ogni capolavoro viene al mondo con una dose di bruttezza congenita. Questa bruttezza è il segno della lotta del suo creatore per dire una cosa nuova in maniera nuova (P. Picasso)

Dipingere un buon quadro è come vincere una battaglia (W. Churchill) La bellezza nasce quando smettiamo di avere paura degli altri, cioè di noi stessi (J. Grotowski)

Il processo artistico, come ci suggerisce Ionesco, è costellato da una serie di battaglie, o conflitti tra segni, colori, direzioni nello spazio, forze contrastanti, forme, che trovano poi nellʼopera una loro risoluzione. Potremmo aggiungere che scopo della lotta, che caratterizza il processo artistico, sia non solo lʼoriginalità, come sembra indicarci Picasso, ma una possibile integrazione di elementi opposti allʼinterno dellʼopera. Lʼartista o il paziente può raccogliere la sfida creativa di entrare in relazione con aspetti meno nobili o embrionali e poco comprensibili per poterli includere e trasformare.
La Bellezza nelle arti terapie non consiste in una mera performance estetica; essa si manifesta nellʼintegrazione di tutti gli elementi in gioco e nella comprensione di una totalità fatta di pieni e vuoti, di luce e ombra. La Bellezza è rintracciabile in ciò che è autentico e significativo per sé, bello o brutto che sia.
Questa concezione è fondamentale per ogni arte e danza terapeuta; essa guida e orienta la propria sensibilità artistica, i propri interventi terapeutici e la relazione con il paziente. In queste parole troviamo il senso di ogni ricerca sia artistica che terapeutica; lʼintegrazione tra psiche soma, tra corpo, materia e spirito, tra pensiero e azione, informe e forma.
Così come ci suggerisce la poetica del movimento Informale, della performance art e della danza moderna, la materia è già di per sé linguaggio e il gesto che non si cura delle belle forme e che non è orientato dallʼintenzione di rappresentare, produce spesso trasformazioni significative.
Gesto spontaneo e materia possono comunicare soprattutto in presenza di un osservatore che partecipa empaticamente e attribuisce senso allʼesperienza senza alcun giudizio. La Bellezza implica unʼinterazione dinamica tra oggetto e sguardo che la coglie; la Bellezza è ricerca, allʼinterno di un processo di integrazione di opposti, quali forma, luce e ordine con informe, ombra e disordine.
La Bellezza può essere uno strumento fondamentale di comprensione di sé, del mondo e di trasformazione psichica e sociale.

Venerdì 15 novembre ore 11.00
Aula Magna di S. Cristina piazzetta Morandi 2, Bologna
L’esperienza del processo creativo in arte terapia Marte Venere Armonia
a cura di Rosaria Mignone

Sabato 16 novembre 10.30-13.30
presso la sede di Art Therapy Italiana, via Barberia 13, Bologna
Workshop di Arte Terapia
Giocando con i materiali e lʼinforme alla ricerca di un senso per sé
Conduttrice: Rosaria Mignone
Per informazioni e iscrizione scrivere a: rosaria.mignone@fastwebnet.it


Venerdì 29 novembre ore 11.00
Aula Magna di S. Cristina piazzetta Morandi 2, Bologna
Lʼesperienza numinosa della Bellezza in un gruppo di danza movimento terapia
a cura di Roberta Sorti

Lunedì 2 dicembre ore 17-20
presso la sede di Art Therapy Italiana, via Barberia 13, Bologna
Workshop di Danza Movimento Terapia
Pianeti, Stelle, Costellazioni: le danze del sé
Conduttrice: Roberta Sorti


Venerdì 6 dicembre ore 11.00
Aula Magna di S. Cristina piazzetta Morandi 2, Bologna
La bellezza e lʼespressività del corpo nel linguaggio della performance in Arte Terapia.
a cura Mona Lisa Tina

Venerdì 6 dicembre ore 17-20
presso la sede di Art Therapy Italiana, via Barberia 13, Bologna
Workshop di Arte Terapia
Gesti e riti del Corpo
Conduttrice: Mona Lisa Tina
Per informazioni e iscrizione scrivere a: monalisatina77@yahoo.it


N. B. Ogni appuntamento prevede due momenti distinti: una lezione teorica all’interno del corso di Psicologia dell’arte (Dams-Lettere) del Prof. S. Ferrari presso il Dipartimento delle Arti Visive, piazzetta Morandi, 2 – Bologna e un workshop presso la sede di Art Therapy Italiana,via Barberia, 13 – Bologna

Share