Carmelita Brunetti

Carmelita Brunetti

Mercato dell’arte contemporanea nel terzo millennio: analisi psicologica e sociologica dell’artista che opera all’interno del sistema

Durante la conferenza Carmelita Brunetti aprirà interrogativi interessanti sulla situazione del Mercato dell’Arte contemporanea nel ventunesimo secolo e sulla situazione attuale in Italia. Il punto focale della trattazione resta però la vendita di opere d’arte nelle Aste, nelle gallerie, fiere d’arte contemporanea (come Artissima a Torino, Arte Fiera a Bologna, Miart a Milano, Tefaf in Olanda) e fra i privati. Saranno considerati anche gli aspetti psicologici e sociologici degli artisti contemporanei maestri e emergenti che operano all’interno del sistema. Si analizzerà l’arte contemporanea sviluppata in diversi Paesi attraverso la proiezione di grafici e tabelle, per vedere come, a partire dagli anni’50, i gusti e le tendenze artistiche siano cambiati nel palcoscenico dell’arte contemporanea e come i collezionisti siano stati i primi a seguire le tendenze o i gusti personali. Il collezionista è la figura emblematica di cui si farà un ampia trattazione per capire come il mercato fa volare alti i prezzi di alcuni artisti come succede all’inglese Damien Hirst (1965), che nel 2007 raggiunge il picco e poi fra il 2008 e 2010 il crollo (causa anche la crisi economica). Il 13 febbraio 2013 da Christie’s assistiamo al rialzo delle quotazioni con l’opera “Away from the Flock” (DAvided) del 1995, stimata 2,1-2,8 milioni di euro. Creata dall’artista nello stesso anno in cui vince il Turner Prize. A partire dal 2000 il mercato dell’arte è più forte di quello immobiliare anche negli Stati Uniti. Oggi resiste ancora: basti pensare che a Tefaf ci sono 50 stand e 30.000 visitatori. Arte e Finanza saranno gli ultimi punti trattati nel corso della conferenza, per capire come attraverso l’arte e le strategie di mercato si possano ottenere progresso e quindi sviluppo economico in un Paese.

CARMELITA BRUNETTI (classe 1977), specializzata in Storia dell’arte presso l’Alma Mater Studiorum di Bologna, è docente presso l’accademia di Belle Arti “Fidia”, critica d’arte e giornalista. È direttore responsabile della rivista “Arte Contemporanea News”.
Nell’aprile 2012 ha curato la rassegna di Arte Visiva “Il sonno della ragione genera mostri”, al Landesmuseum, all’interno del terzo festival di filosofia nella città di Hannover in Bassa Sassonia.

Share
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi